Dichiarazioni Invalidità - ICRIC/ICRIV

Dichiarazioni di responsabilità (ICRIC/ICLAV/ACC AS-PS)

  • Descrizione:

    Servizio per l’invio telematico delle Dichiarazioni di responsabilità (ICRIC/ICLAV/ACC AS-PS) necessarie per la verifica annuale e l’eventuale ricalcolo degli importi spettanti per le prestazioni dell’invalidità civile

  • Contenuti:

    Il servizio consente di selezionare l’anno di riferimento delle Dichiarazioni di responsabilità che l’utente deve presentare all’Inps e, tramite il link “Acquisizioni on-line”, gli permette di compilare e inviare i modelli richiesti. 

    La procedura consente di inviare i seguenti modelli di Dichiarazione di responsabilità che, a seconda dei casi, vengono richiesti per legge a coloro che percepiscono prestazioni di invalidità civile:

    • ICRIC per lo stato di ricovero dei titolari delle prestazioni di invalidità civile;
    • ICRIC FREQUENZA per lo stato di ricovero dei titolari delle prestazioni di indennità di frequenza e per le informazioni relative alla frequenza di istituzione scolastica;
    • ICLAV per lo svolgimento o meno di attività lavorativa per i titolari delle prestazioni di invalidità civile;
    • ACC. AS/PS per la permanenza del requisito della residenza stabile e continuativa in Italia per i titolari di pensione sociale, assegno sociale e assegno sociale sostitutivo di invalidità civile;
    • ACC. AS/PS per le condizioni di ricovero per i titolari di assegno sociale e assegno sociale sostitutivo di invalidità civile.

    Dato che l’invio annuale delle Dichiarazioni di responsabilità è obbligatorio per l’erogazione delle prestazioni assistenziali, in caso di inadempienza, l’utente può visualizzare nel menu a tendina anche i solleciti delle dichiarazioni degli anni precedenti, che può ancora compilare e inviare.

     

  • A chi è dedicato:

    Cittadini percettori di prestazioni dell’invalidità civile

Fonte: INPS

Pin It

SERVIZIO “NUOVO PREVIDENZA PLUS”

Il servizio Previdenza Plus è stato integralmente rinnovato: consente di effettuare un’analisi dettagliata ed aggiornata della posizione contributiva INPS, al fine di capire come e quando andare in pensione, con sicurezza ed oggettività, secondo la normativa vigente.

Si precisa che, nonostante i fondi ex-INPDAP ed ex-ENPALS siano confluiti sotto l’amministrazione INPS, ad oggi i rispettivi database non risultano ancora integrati: non è quindi possibile effettuare elaborazioni previdenziali su contributi diversi da quelli INPS.

 Previdenza Plus offre un output di elaborazione previdenziale che comprende:

Elaborazione dei dati anagrafici del soggetto;

Decorrenza e tipologia di pensione;

Analisi della risultanza del Regime Generale;

Analisi della risultanza della Gestione Separata;

Ipotesi di totalizzazione;

Calcolo dell’importo dell’assegno pensionistico previsto in base alla presente situazione contributiva INPS;

Elementi utili al calcolo dell’assegno di pensione;

Osservazioni sulle particolarità della posizione contributiva.

 

A seguito dell’elaborazione sviluppata, sarà anche possibile utilizzare:

 

 ►un Integratore Previdenziale, per inserire nuovi periodi non accreditati a completamento della situazione previdenziale certificata dall’INPS (servizio di leva, periodi di studio non coperti da attività lavorativa o maternità)

un Simulatore Previdenziale, che consente di inserire i dati delle potenziali variazioni contributive future per verificarne l’impatto sull’elaborazione ottenuta.

 

Previdenza Plus consente inoltre di usufruire di:

Eventuali conteggi di pensioni di invalidità, inabilità ed ai superstiti;

Schede di aiuto alla lettura ed alla decodifica dei dati inclusi nell’elaborazione previdenziale;

Scheda dinamica di check up previdenziale contenente un questionario creato sulla specifica situazione previdenziale del soggetto assistito, al fine di valutare eventuali recuperi di quanto non correttamente assegnato.